Come molti di voi sapranno, su e-Racing Series le due corone in premio per il DTM 2018 su rF2 e per la Formula RSS 2 sono state realizzate dalla Piro Racing System. Abbiamo intervistato Giuseppe Pirilli, con l’intento di capire meglio come funziona la sua attività.

Ciao Giuseppe e intanto benvenuto su e-Racing Series, siamo molto curiosi di sapere qualcosa in più sul tuo lavoro. Prima di tutto ti chiedo: da dove è nata l’idea di iniziare questa attività? Quali sono stati i tuoi primi contatti e le tue prime esperienze con il simracing?

“Ciao e grazie per questa opportunità. Tutto è cominciato dalla passione per motori, videogiochi ed elettronica, che mi ha portato nel mondo del SIMRACING. I primi giochi coi quali ho iniziato che si avvicinavano di più alla realtà di guida erano Race07 , FIA GT , Richard Burns rally. Sono poi passato a RFACTOR che mi ha invogliato a fare le prime gare online, inizialmente da privato, poi nel team “Bluebolt Racing” di cui faccio ancora parte. Nel 2009 mi sono costruito una postazione e un volante e a fare perciò le prime modifiche. Con gli anni ho continuato queste mie personalizzazioni fino a suscitare l’interesse di altre persone. È nata così l’idea di fondare la Piro Racing System circa un anno e mezzo fa.”

Quali sono le parti più facili e quelle più complicate nella fase della realizzazione? Per esempio, quante ore di lavoro sono richieste per arrivare al prodotto finito?

“La parte facile è quando finalmente vedo il lavoro finito e posso testarlo, la parte complicata è la creazione e progettazione a computer in 3D, che richiede la maggior parte del tempo del lavoro. Una volta che il progetto è pronto per poter portare a termine il tutto, occorrerà impiegare ulteriore tempo per la scelta migliore di materiali e componenti elettronici e l’effettiva realizzazione. Le tempistiche possono essere quantificate una volta completata la progettazione a computer, ma variano ipoteticamente dai 5 ai 15 giorni.”

Parlaci un po’ del prodotto che stai preparando con e-Racing Series.

Con e-Racing Series abbiamo progettato due modelli di volante simili tra loro di cui uno provvisto di display 4.3, dove è possibile visualizzare la Dashboard con tutti i parametri, dati ed informazioni delle auto e della gara. Entrambi sono ricchi di pulsanti, pulsanti a leva e manettini che permettono di gestire le varie funzioni delle categorie di auto utilizzate nei campionati (da F1 a GT). Sono dotati di un cambio a leva a sistema magnetico, una scocca in metallo per garantire una maggior qualità e resistenza. Impugnature ergonomiche permettono di avere una maneggevolezza migliore e confort alla guida. Vengono curati i dettagli dalla verniciatura, agli adesivi ecc.

Cosa ti piacerebbe cambiare, introdurre o ottimizzare per i tuoi lavori futuri?

Non cambierei nulla perché sono soddisfatto del percorso che mi ha condotto fino a qui. Le varie fatiche, tentativi e prototipi mi hanno spronato a cercare di ottenere la qualità desiderata. Ma la strada è ancora lunga e ci sarà sempre da lavorare. Volendomi sempre migliorare infatti mi piacerebbe introdurre altri prodotti, come ad esempio una pedaliera completa, fino ad arrivare a costruire una postazione di guida.

Nel ringraziare Giuseppe per il tempo concessoci e le foto inserite nell’articolo vi annunciamo che sarà ospite su Pitlane TV durante la gara della Formula RSS 2 il 28 Febbraio. Un motivo in più per non mancare!

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Membro della Direzione Gara e articolista su e-Racing Series. Pilota per il team Racing Mood Sim.

Your email address will not be published. Required fields are marked *