1 views
1

Il DTM 2018 è il campionato designato a raccogliere l’eredità della Formula Pro 2017 attraversando tutta l’Europa e con un format particolare.

Audi, BMW o Mercedes?

I 3 marchi tedeschi, come da recente tradizione, sono portati in pista dalla mod URD con una modifica al serbatoio per renderlo più capiente. Le auto sono monofisica e questo garantirà grande equilibrio e spettacolo in pista tra i 40 partecipanti.

7 piste, 8 round, 12 gare

Il format del campionato prevede due tipi di evento, le gare sprint e le gare endurance. Per quanto riguarda le prime, esse si articolano su due manche dalla durata di mezz’ora ciascuna. Per le seconde si tratta di una sessione unica di 70 minuti. Importante ricordare che in ogni sessione di gara, quindi in entrambe le sprint e nell’unica endurance, è obbligatorio effettuare un cambio gomme con libertà completa sull’utilizzo della mescola, proibito invece il rifornimento.
Si aprirà il 13 Febbraio all’Hockenheimring con una Endurance, e si tornerà lì nuovamente per la chiusura del campionato, prevista per il 22 Maggio. Le altre 6 tappe in calendario si terranno all’Hungaroring, a Zandvoort, Brands Hatch, Nurburgring, Red Bull Ring e Silverstone.

Gli iscritti

Come detto la griglia può ospitare fino a 40 piloti, soglia limite al di sopra della quale sarà necessario disputare le pre-qualifiche per accedere al campionato. Al momento, con il termine delle iscrizioni anticipato al 6 Febbraio, sono 39 i piloti registrati. Elencare tutti i nomi sarebbe impossibile in questo articolo, per questo vi rimandiamo alla lista degli iscritti nella pagina del campionato, mentre di seguito elencheremo le squadre presenti.
Iniziamo dai team che abbiamo già avuto modo di conoscere con la Formula Pro e il Radical Opening Series.
BlueBolt e Musto Racing (vincitori rispettivamente dei due campionati) saranno regolarmente presenti al via con un folto numero di piloti.
Presenti anche ACAS, Naja, Strato e Pescara, oltre alla Tekworld Dynamic Motorsport, rimasta fuori dalle pre-qualifiche della FPro e pronta a riscattarsi.
DriveGameSeat Racing Team, FORCE Racing, Racing Mood Sim, Texas Squadra CorseTomelli Racing Team completano l’elenco dei team, mentre sono cinque i piloti iscritti come privati, fra i quali spicca il nome di Daniele Cannistraci.

Premi e diretta

Anche questo campionato verrà trasmesso integralmente su Pitlane TV il Martedì sera alle 21.30, con la possibilità di rivederlo in differita.
Una novità invece riguarda i premi, un volante con LCD by Piro Racing System per il vincitore, una scheda madre z370 by AORUS e Gigabyte, oltre alla possibilità di essere sorteggiati per un‘altra scheda madre in caso di partecipazione a tutti gli 8 eventi in calendario.
Prima di concludere vi raccomandiamo di non confondere questo campionato con il DTM 2018 by D2D su Assetto Corsa, del quale parleremo altrove, e vi diamo appuntamento a Martedì 13 Febbraio!

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Membro della Direzione Gara e articolista su e-Racing Series. Pilota per il team Racing Mood Sim.

Your email address will not be published. Required fields are marked *