Il pilota della Sabema Plus trionfa nel migliore dei modi salendo sul gradino più alto del podio in Gara 2 a Magny Cours.
Il campionato team va invece alla gemella Musto Racing di Giuseppe De Fuoco e Daniele Vella.

Una generale panoramica sul campionato

Non avendo seguito il campionato gara per gara è bene fare un breve riassunto. Ci eravamo lasciati a metà campionato con Giglioli in testa al campionato e 3 round ancora da affrontare. La minaccia più incombente sul pilota della Sabema era rappresentata dai suoi compagni di team Pierluca Amato e Giuseppe De Fuoco che, come vedremo, hanno tenuto il campionato aperto fino all’ultimo.
Un piccolo dato impressionante: tutte le 12 gare disputatesi sono state vinte da uno dei tre sopracitati. Alle loro spalle bene anche Daniele Vella (Musto Racing) e Guglielmo Occhipinti (Sabema Racing), mentre è Stefano Zanrosso (BlueBolt) il primo dei non-Musto/Sabema.

L’incidente di Amato

Un finale non scontato

Dopo le gare di Mid-Ohio e Sportsland Sugo si arriva dunque a Magny-Cours con ancora tutto da decidere: Giglioli è in testa, ma Amato lo segue a 7 punti. Servirebbe invece un miracolo a Giuseppe De Fuoco, 27 lunghezze dalla vetta.
In qualifica è proprio quest’ultimo ad aggiudicarsi la pole per 93 millesimi ai danni di Giglioli, seconda fila per Amato affiancato da Occhipinti.
È il poleman a conquistare la vittoria in gara 1, seguito da Amato e Giglioli con solamente 4 punti ora a separare i due contendenti per il titolo.
In gara 2 però la musica cambia: Giglioli è determinato a prendersi il titolo e dopo un giro si trova già in zona podio, mentre per i suoi due principali avversari la risalita è più difficoltosa.
Sbarazzatosi anche di Massetti e Lapadula, l’alfiere della Sabema deve solo portare a casa l’auto tutta intera per vincere il campionato. Cosa che peraltro non riesce ad Amato, costretto a terminare anzitempo la sua corsa a causa di un cordolo che lo porta a commettere un errore.

Considerazioni finali

Il Radical Opening Series, alla prima esperienza su e-Racing Series, non ha certo deluso le aspettative.
Partito come spalla della Formula Pro ha saputo regalare lotte intense, sia davanti che nelle retrovie, e un finale incerto fino all’ultimo. Unica pecca forse non avere avuto un team a fare da vero e proprio antagonista alla Musto Racing, ma seguire le lotte interne è stato comunque entusiasmante.
Con il ringraziamento finale a piloti e team, alleghiamo la classifica ufficiale piloti e team sperando di poter riproporre questo campionato nella prossima stagione!

About author
Valerio Ferraris

Valerio Ferraris

Direttore di gara e articolista su e-Racing Series.

Your email address will not be published. Required fields are marked *