La Formula RSS 2 esordisce in China con aggressività e battaglie per posizioni anche non importanti. Invece, per David Greco (Musto Racing), ad impensierire il suo dominio ci ha potuto pensare solo il compagno di scuderia Gianfranco Giglioli, entrambi P1 e P2 in entrambe le gare, da 22 e 11 giri rispettivamente.

Qualifica

Giglioli, Volpe (Exeed) e Bivaqua (Sabema Racing Team) sono stati sempre un passo avanti Formula RSS 2agli altri sul giro veloce. A soli 7 minuti dal termine della sessione di qualifica, David Greco scende in pista e segna la pole provvisoria con 7 centesimi di distacco. La sessione termina con i due piloti Musto Racing più veloci di 8 decimi rispetto a Volpe in terza posizione, facendo fermare il cronometro rispettivamente a 1:40:805 e 1:40:899. Seguono poi Bivaqua, Massetti, Colucci, Pesavento, Loda, Pischedda e Morelli a chiudere la top 10.

Gara 1 movimentata

Appena il semaforo si spegne, David Greco prende subito un discreto vantaggio mentre Bivaqua insidia subito all’esterno della prima curva Giglioli per la seconda posizione, che difende facilmente. Si crea un’ intensa battaglia per la quinta posizione tra D’Amelio (DGS Racing Team), Massetti (D2D Racing Team) e Formula RSS 2 - Colucci in testa codaColucci (Fast Play SimRacing Team), che dura per tutta la seconda metà del giro, prima che D’Amelio e Massetti arrivino al contatto nell’ultima curva e quindi al fuoripista, relegandoli rispettivamente al 9° e 11° posto. I due Musto Racing passano una buona parte della gara a fare giri veloci e si distaccano dagli altri. D’Amelio, nel frattempo, al 6° giro fa un doppio sorpasso in curva 1 ai danni di Fava e Pischedda, prendendosi la settima posizione. Nel giro successivo, Tortella (ROTW Racing Team) approfitta del testacoda di Colucci e prende la quarta posizione, che manterrà fino al 12° giro, prima di doverla cedere ancora una volta.

Problemi ai box per Giglioli

Giglioli decide di fare un pit al tredicesimo giro, alla fine del quale rientrerà in quinta posizione, ma è chiaro che qualcosa è andato storto. Le gomme infatti non vengono cambiate. Giglioli, probabilmente confuso e contrariato, riprova il pit stop per la seconda volta dopo 4 giri, ma anche questa volta qualcosa non va.

“Non sapevo che il pitconfig (app per la pianificazione dei pit oramai obsoleta, ndr) non funzionasse più e bisognasse usare il menù predefinito di Assetto Corsa. Quando sono rientrato la seconda volta, dopo aver cambiato altri parametri, mi sono reso conto che c’era qualcos’altro dietro. Ho continuato la gara lo stesso, ma vedremo cosa decideranno i commissari”.

La decisione è arrivata 5 giorni dopo l’evento e il verdetto è infausto: Giglioli viene ufficialmente squalificato da Gara 1.

Finale Gara 1

Negli ultimi 5 giri si viene a creare un’intensa battaglia a 3 per la seconda posizione, tra Colucci, Tortella e un rammaricato Giglioli. Mentre Giglioli riesce a prendere qualche metro di distacco, gli altri due piloti sono lasciati a loro stessi a combattere per il gradino più basso del podio, con Colucci che ha la meglio su Tortella, seguiti da Bivaqua, Marini, D’Amelio e Pischedda (a meno di un centesimo di distacco), Volpe e Ghepardino. Per la partenza di Gara 2, le posizioni d’arrivo dei primi 8 vengono invertite.

Gara 2 combattuta

Gara 2 parte già al fulmicotone (cit. Mariano Calò) e i due Musto Racing avanzano già di 3 posizioni  alla Formula RSS 2 - doppietta Musto Racingfine del primo giro, con D’Amelio e Bivaqua che si litigano la prima posizione. Bivaqua fa un sorpasso cattivo su D’Amelio che avvantaggia anche Giglioli. Mentre David Greco si affretta a tornare davanti, vediamo un Colucci in difficoltà, che perde 5 posizioni in 2 giri, relegandolo al 12° posto. Al 4° giro arriva il dramma: Giglioli tampona Bivaqua all’uscita del tornantino all’inizio del 3° settore e Giglioli si prende la prima posizione di forza, David Greco la seconda e Bivaqua corre ai ripari in quinta. Questo fatto rinnova il duello in casa Musto, al quale David Greco mette una parola fine al 5° giro con un sorpasso sul rettilineo, lasciando Giglioli a inseguire a pochi decimi per poi concludere un altro 1-2.

Dalle Stelle alle Stalle e viceversa

D’Amelio commette un errore all’8° giro e passa dalla terza alla ottava posizione, per poi concludere in 19° dopo altre disavventure. Invece fa una gara di grande costanza Daniele Poli (ROTW Racing Team) che, evitando errori e incidenti, arriva dal 10° posto iniziale, al 5°. Anche Filippo Volpe merita una menzione d’onore per esser partito 16° e arrivato 8°. La top 10 quindi è: David Greco, Giglioli, Bivaqua, Marini, Poli, Tortella, Pischedda, Volpe, Loda e Fava.

In poche parole, David Greco dominatore assoluto, come da classifica generale.

Il 31 Gennaio si svolgerà il round 2 sulla pista di Sahkir, nel principato del Bahrain. Si preannuncia un tutti contro Musto, con quest’ultimi a difendersi e a cercare di non pestarsi i piedi a vicenda. E di non commettere errori come quello di Giglioli.

Your email address will not be published. Required fields are marked *