0

Brands Hatch, Rnd #3 Blancpain GT Series  &  Rnd #2 Tatuus Formula Abarth.
La parola ai piloti

Benvenuti di nuovo nella rubrica Driver’s Side per dar voce ai protagonisti deI campionati e-RacingSeries in svolgimento per Assetto Corsa.
Novità quest’oggi, sentiremo i piloti del Formula Tatuus Abarth!
Da Brands Hatch, Round #3 per il Blancpain e #2 per il Tatuus, la parola a loro!

BLANCPAIN GT SERIES
Con la doppia vittoria non potevamo non risentire Paolo Muià del Racing On3 2!
Con lui un Roberto Scorpati del GTWR 2 autore del meglio possibile dietro ai drivers rossoneri…
Altri protagonisti dietro ce ne sarebbero ma alla fine optiamo a un Wlady Colombo che ha saputo capitalizzare al meglio “l’occasione” dei KO del compagno Diana e della squalifica a Mazzei andando forte in pista!

Paolo Muià fa doppietta a Brands Hatch ed ora è leader Blancpain GT Series!

PAOLO MUIA’
Paolo, un “rieccoci” è d’obbligo dopo l’ asfaltata inglese!
Una grande prestazione che spazza via le difficoltà delle prime uscite; tu e Giuseppe, tra l’altro ottimo sostituto di Michele, avete messo le carte in tavola sin dai test. Da fuori può sembrare facile vincere così ma sappiamo che non lo è mai; cosa ci dici di questa doppietta?
Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto sulla pista inglese, a maggior ragione perche è una pista sulla quale non è concesso il minimo errore. L’ho preparata nel dettaglio, lavorando parecchio sul setup, che ci ha concesso una guida pulita e veloce per tutta la durata della gara. Giuseppe ha sostituito benissimo Michele, peccato per l’errore al Pit, ma ci può stare; in ogni caso ha dimostrato di essere un pilota con “mentalità Racing oN3” badando al concreto su piste come Brands Hatch senza badare alla prestazione sul giro secco.

Ora ti ritrovi leader del campionato, queste due vittorie hanno avuto peso per te e per il team e si poteva fare ancor di più… Che prospettiva hai adesso? Le zavorre potrebbero farsi sentire…
Beh si, sicuramente si poteva fare meglio nella prima gara, dove l’assenza delle termocoperte si è fatta sentire moltissimo, in più i due contatti avuti per i quali ho perso molte posizioni hanno sicuramente lasciato il segno. A Monza direi di no, secondo me abbiam tirato fuori il massimo possibile dalla vettura.
Adesso? Adesso diventa veramente dura; I 67 Kg di zavorra si sentono e come! Come di consueto cercherò di tirar fuori il massimo possibile dalla vettura, e penso che dovrò anche modificare lo stile di guida per tener testa alle vetture più leggere, magari spingendo un pò di più in gara anche se così facendo il rischio di errori giustamente aumenta. Vedremo..

Roberto Scorpati tiene alta la bandiera dei GTWR con due podi!

ROBERTO SCORPATI
Ciao Roberto, benvenuto qui!
Le tue prestazioni sono sempre in alto e con l’assenza di Fabio ti sei preso i galloni di capitano?
Un risultato importantissimo che ti ha catapultato come terza forza del campionato, te lo aspettavi dopo 3 appuntamenti?

Nel nostro team si lavora sempre sodo per riuscire a portare più punti possibile indistintamente dal pilota. Dispiace molto per Fabio era parecchio competitivo qui complice anche un setup molto ben bilanciato. Il campionato è ancora lungo e vediamo come evolve. Non siamo i favoriti ma di certo ce la metteremo tutta per stare il più possibile li davanti.

Ti abbiamo visto deciso sin dall’inizio nella prima gara ma nella seconda la musica è stata diversa, più difficile, con Wlady alle costole che si è portato dietro un Ghepardino minaccioso; che è successo?
Gara 1 con poca benzina l’auto si comportava egregiamente proprio come nei test effettuati in settimana. In Gara 2 purtroppo, complice magari la parecchia benzina, l’auto era parecchio nervosa e avevo problemi di trazione. Fortuna vuole che alle mie spalle avevo un ottimo Wlady che mi ha diciamo salvato non poco. Al diminuire del peso dell’auto i tempi si sono attestati come in Gara 1. Diciamo che è andata di lusso.

Wlady Colombo, grande scudiero GTWR di turno!

WLADY COLOMBO
Ciao Wlady, microfono anche per te!
Dopotutto avevi già raccolto del buono nelle gare precedenti ma sei stato penalizzato; questa volta a Brands Hatch sei stato molto competitivo e avresti anche da recriminare sul botto di Gara 2 oltre ad una fase iniziale dove eri più veloce di Roberto; potevi fare di più?
Ciao sì nelle prime gare qualche punto e qualche chilo di zavorra in più le meritavo ma come tu sai e andata così.
A Brands Hatch in qualifica non sono stato efficace e ho lasciato sul tracciato 2/3 decimi; Gara 1 bella e con un discreto passò dietro ha Roberto. Gara 2 sì, e vero, nei primi giri potevo andare meglio di Roberto ma poi l’incidente con Luca dove perdo una decina di secondi; recupero delle posizioni anticipando il pit stop e nel finale di gara mi gioco la 3 posizione con una Huracan (non ricordo chi) comunque è stata una buona serata contento della prestazione ottenuta!

Questo round inglese quanto ti è utile per rafforzare la fiducia in te stesso e scalare posizioni in campionato?
Per  la gara di Silverstone devo prendere il massimo in qualifica dalle mie possibilità!
In gara ce da valutare tante opzioni sia personali ma soprattutto per il team e ovviamente dovrò fare una gran gara!

 

FORMULA TATUUS
Eccoci a sentire anche le opinioni dalle monoposto Abarth!
Dopo lo scombussolio di Misano dove Di Gilio è passato in vetta sui penalty di Volpe e Spitaleri è proprio quest’ultimo a trionfare a Brands Hatch su Dominici e Pesavento, senza dimenticare l’incredibile ko di Volpe sulla griglia di partenza quando dopo i 78 millesimi di distacco.
Allora partiamo proprio dal podio inglese per queste prime interviste ai drivers del Tatuus Abarth!

Alberto Spitaleri, netta vittoria a Brands Hatch e al comando del Tatuus Abarth!

ALBERTO SPITALERI
Alberto, pole e vittoria con un bel margine sul secondo classificato! Lo Stealth Racing va forte anche sulle monoposto!
E’ sembrato facile, oltretutto senza Volpe e conducendo la tua Tatuus come sui binari; sappiamo però che nel finale le gomme cominciavano a mostrare usura ma non hai mollato tirando fino alla fine e i distacchi sono disarmanti… Cosa ci dici di questa ottima prestazione?
Ciao Gianpaolo, grazie mille per i complimenti.
Innanzitutto vorrei partire dalla qualifica.
Sapevo che qui a Brands Hatch partire in pole position sarebbe stato fondamentale per aumentare sensibilmente le chance di vittoria. Così ho concentrato più allenamento del solito nella fase di qualificazione. Oltretutto c’è stata una lotta sul filo dei millesimi con Filippo per la prima piazzola, che poi fortunatamente sono riuscito a conquistare.
Come ben saprete tutti, tra le qualifiche e lo start della gara, Filippo ha avuto un problema tecnico che l’ha costretto al ritiro ancor prima che i semafori si spegnessero, quindi a quel punto sapevo che la mia gara sarebbe stata impostata sul mantenere il mio passo e soprattutto preservare le gomme, visto che dalla simulazione gara che ho effettuato, da metà gara in poi iniziava a calare sensibilmente il grip, andando a chiudere nel finale con una vettura più lenta anche di un secondo rispetto i primi giri, costringendomi a guidare sulle uova.
Così ho spinto per i giri iniziali in modo da avere un margine di sicurezza e poi ho cominciato a gestire le gomme e limitare al minimo possibili errori o derapate.
Per il resto penso che lo abbiate vista anche voi. La mia gara è stata relativamente in solitaria, complici anche lotte piuttosto accese e spettacolari per il podio. Purtroppo è mancato il confronto con Filippo anche in gara, però magari potremo toglierci questo sfizio dal prossimo round.

Dopo le vicende di Misano e il successivo 3zo posto ora ti ritrovi in vetta!
Hai avuto un avversario in meno, Volpe, e Di Gilio è rimasto indietro; come vedi la lotta per il campionato visto che, è chiaro, tu sei tra i candidati finali? Chi pensi possa mantenere di più il tuo livello?
Per quanto riguarda la classifica piloti siamo al secondo round di 5 e mi trovo in vetta alla classifica, con Di Gilio e Volpe a essere i miei maggiori avversari. Sono entrambi piloti di grandissima dote velocistica, anche se finora mi sono ritrovato a lottare solamente con Filippo, mentre Antonio lo vedo come un pilota estremamente costante in grado di mantenere il suo ritmo per tutta la gara, giovando così agli pneumatici.
Quindi come principali contendenti inserirei proprio loro due, con qualche inserimento magari delle posizioni immediatamente successive, se dovesse emergere qualcuno dalla lotta furiosa per le posizioni del podio e poco dietro.

Roberto Dominici raccoglie un importante secondo posto, primo fra gli umani…

ROBERTO DOMINICI
Roberto, un bel podio e secondo posto, anticipato da un ottima qualifica!
Inizialmente sei rimasto dietro a Spitaleri ma poi hai ceduto un pò fino al rischio di perdere da Pesavento, che è successo?

Gara 1 a meta’ gara sono stato tradito dalle gomme posteriori ho sbandato al tornantino dopo il traguardo ho toccato il muro ala anteriore e posteriore rovinate ma sono riuscito a conservare il secondo posto.

A Misano hai perso tutti i punti; ora questo podio che spinta ti da per affrontare le prossime tappe del campionato? Quale è il tuo obbiettivo?
peccato la squalifica di Misano ad inizio campionato puntavo ad essere nella top 5 ora speriamo di poterci rientrare con le tre gare che ancora mancano. Sono fiducioso abbiamo dei buoni setup vettura

Max Pesavento finisce sul terzo gradino del podio, rischiando di meglio…

MAX PESAVENTO
Max, un gran bel podio dopo il 5to in qualifica con una gara quasi perfetta!
Hai preso Dominici ma poi hai perso su Emili con il rischio finale dei piloti Drive In a pressarti; come è andata la gara?
Si un risultato molto bello per me, dopo la delusione di misano avevo voglia di riscatto ed eccomi qui sul podio.
Partiamo dalla qualifica un solo colpo in canna causa ritardo personale ad entrare in qualifica e giro e boom 5to tempo direi ottimo ma le mie possibilità erano le prime 2 file.
Partenza buona e nonostante fossi stato disorientato dall’assenza di volpe e dallo start anticipato di zanirato ho cercato di concentrarmi subito su chi mi precedeva, il passo era buono e si teneva il ritmo dei primi 2 poi dominici esce di pista e provo ad insidiarlo ma senza essere troppo aggressivo perché il mio obiettivo era arrivare alla fine e fare punti, continuo a seguirlo ma poi il mio pc decide di aggiornarsi e da li ho avuto un lag pauroso finendo fuori pista, il danno nn é gravissimo e la macchina va ancora bene….da dietro tornano su e noto che sono lento nel t1, ma nel resto della pista ero più veloce e ho gestito la macchina fino al traguardo. Peccato solo per quel problema di lag se no si poteva salire un gradino in più.

Sappiamo non esserci una classifica per team ma il tuo Team Prophecy ha perso due pedine importanti come Volpe e Zanirato “ragalandoti” proprio il podio, senza dimenticare il 5to di Posapiano; bicchiere mezzo pieno o vuoto nel box nero viola?
Per quanto riguarda il team sono molto contento delle nostre prestazioni, Volpe é stato perfetto a misano e abbiamo ritrovato uno zanirato veloce qui a BH peccato per l’errore ma lui cè, posapiano sempre costante e fa punti, il bicchiere lo vedo pieno perché alla fine siamo in team nuovo in questo mondo e ci siamo messi in mezzo a dar fastidio a team molto piu forti e blasonati quindi sono contento avanti cosi.

Arrivederci al prossimo appuntamento Driver’s Side dopo Silverstone e la endurance Blancpain GT!

Gianpaolo Quadri per e-RacingSeries.com

Your email address will not be published. Required fields are marked *